Farsi fare un ritratto! Mica semplice… improvvisamente di fronte all’ obbiettivo fotografico si indossa un vestito da posa. Ci si trasforma immediatamente in qualcun altro pensando di rendere l’immagine che ne verrà il meglio possibile. Si vive nell’angoscia e ci si domanda spesso che immagine verrà fuori, che aspetto avrò…? Se si osservano le foto che ritraggono musicisti classici con il loro strumento, colpiscono gli stereotipi “in azione”: pianisti immortalati con le dita sulla tastiera (o in lontananza seduti di fronte al loro pianoforte a coda); violinisti (o violoncellisti, flautisti, contrabbassisti, cornisti) nell’atto di suonare. Quasi i musicisti fossero tutti uguali (sappiamo bene che così non è) solo perché suonano lo stesso strumento. Per questo accanto a una fotografa di comprovata esperienza come Alessandra Ferrua si accosta una psicoterapeuta, Sabina Natali, in grado di leggere oltre le parole il senso profondo che lega musica e musicista, strumento e persona.

Il ritratto fotografico è un argomento interessante per la fotografia. Il ritratto svela, ricorda, rende evidente ma al contempo è straniante poiché ci mostra aspetti sconosciuti, misteriosi della persona ritratta.

 

Conclusione

È il regno dell’immagine intimista, della fotografia che si fa voce, dove il musicista sceglie di urlare o raccontare se stesso, prima di ogni altra cosa. È l’arte ad offrire domande e risposte, al suo pubblico.

Per info e costi:

Sabina Natali (Psicoterapeuta Torino) Cell: 338 305 2197 info@natalipsicologatorino.it

Alessandra Ferrua (Fotografa Torino) Cell: 347 7854253 alessandra.ferrua@gmail.com

SCARICA IL VOLANTINO DELL’INIZIATIVA