“Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo.”Lev Tolstoj

Lavorare con l’intero nucleo familiare e /o con i suoi sottosistemi (fratelli, genitori, a volte anche nonni) è molto stimolante e ogni volta che mi trovo a farlo, nel mio studio di Torino, mi sorprendo nell’osservare la capacità delle famiglie di mettersi così tanto spontaneamente in gioco e di risolvere i problemi per i quali avevano richiesto il mio aiuto.

 

QUANDO RICHIEDERE UNA TERAPIA FAMILIARE

La richiesta di aiuto può essere fatta da qualsiasi membro del sistema familiare ed il disagio per il quale si chiede l’intervento può riguardare anche solo un membro poichè il malessere si ripercuote sugli altri mettendo a rischio l’equilibrio di tutti.

La vita ci pone naturalmente di fronte ad appuntamenti più o meno fissi: la nascita dei figli, il loro inserimento a scuola, le problematiche connesse allo stile genitoriale da utilizzare o a cosa succede in classe, l’uscita di casa dei figli, malattie o lutti importanti.

Tutto ciò può portare a una destabilizzazione dell’equilibrio raggiunto. Se ciò da un lato è indice di una certa sensibilità ed elasticità del sistema familiare, dall’altro può portare a una crisi di difficile soluzione in autonomia.

Si può chieder aiuto ad uno psicoterapeuta familiare in caso di:

  • difficoltà incontrate dai genitori nell’educazione dei figli;
  • difficoltà ad elaborare un evento traumatico (malattia, lutto, incidente…);
  • difficoltà a gestire il ruolo della famiglia d’origine;
  • difficoltà nella relazione di coppia genitoriale;
  • difficoltà nella comunicazione tra genitori e figli;
  • difficoltà dei figli a scuola;
  • episodi di bullismo, fobia scolastica, malattie psicosomatiche in bambini e ragazzi, enuresi, encopresi.

 

UTILITA’ DELLA TERAPIA FAMILIARE

Lo scopo è quello di apportare un cambiamento efficace nella situazione presente, interrompendo i comportamenti ripetitivi e le soluzioni che si sono tentate ma che si sono dimostrate inefficaci e che non hanno fatto che aumentare il disagio anziché eliminarlo.

Attraverso la terapia familiare sarà possibile instaurare un nuovo equilibrio in cui tutti i membri si sentano a loro agio.

 

DURATA DELLA  TERAPIA FAMILIARE

La dott.ssa Sabina Natali, psicologa e psicoterapeuta, propone nel suo studio di TORINO in C.so IV Novembre, 8 un percorso terapeutico breve, con cadenza quindicinale. All’inizio della terapia si stabilirà insieme la durata del percorso, così come gli obiettivi da raggiungere.