Ci misero un po’ per capirsi perché a volte non basta parlarsi per capirsi….”P.Mastrocola

La dott.ssa Sabina Natali, psicologa e psicoterapeuta, nel suo studio di TORINO in C.so IV Novembre, 8 offre una consulenza e/o un percorso di terapia breve per la soluzione dei problemi del presente della coppia quali: frequenti litigi e problemi di comunicazione, problemi sessuali di entrambi i partners, situazioni di stallo ed incomprensioni, difficoltà nei rapporti con la famiglia di origine del partner o propria, tradimenti.

Il modello di riferimento è quello sistemico-relazionale.

Una delle prime difficoltà che molti pazienti mi riportano all’inizio della terapia consiste nella difficoltà che hanno avuto a convincere il partner per paura (che alla fine del percorso si tramuta in gioia per esserci riusciti, questo da parte di entrambi).

Il più reticente solitamente è  quello che fornisce il maggior contributo al lavoro terapeutico.

Vi rassicuro:

Chi si reca dallo psicologo NON È MATTO. Ha solo capito che ha un problema che solo uno psicologo può risolvere (non un counselor!). Controllate sempre sull’albo degli psicologi : www.psy.it, ma prima finite di leggere.

Non è mai colpa tua o sua e non esistono colpe. Molto semplicemente è la vostra relazione ad essersi ammalata e non esistono colpe.

Quindi se pensate di avere uno dei seguenti problemi contattatemi:

  • – siete in una situazione di stallo (avete l’impressione che le cose non cambino e non si vada da nessuna parte );
  • -avete problemi di comunicazione;
  • -uno di voi due sta male: attacchi di panico, paure che prima non aveva, insonnia persistente, molto nervosismo….
  • -siete in conflitto da molto tempo e non riuscite a risolverlo;
  • -uno dei due o entrambi ha problemi sessuali;
  • -i suoceri o i propri genitori sono un po’ troppo presenti o disponibili.

La soluzione non è poi così difficile come sembra. La troveremo insieme in circa 15-20 sedute a cadenza quindicinale (valori indicativi) e l’obiettivo finale consiste nel risolvere il problema o il conflitto presentato.

E’ anche possibile che ad un certo punto uno dei due partners decida di effettuare un percorso personale individuale ma questa è un’altra storia….

Avere un rapporto di coppia è un po’ come ballare: ci si deve adattare al ritmo dell’altro con il vantaggio che se il ritmo non mi piace posso modificare i miei passi ed anche l’altro farà lo stesso…

Aspettare per paura a fare la prima telefonata non fa che aggravare la situazione. Una volta effettuata la prima telefonata avete già fatto il 50% del lavoro.

E’ molto più facile e stimolante di quanto possiate anche solo immaginare….